Global Financial Centre Index, Londra lancia a Milano il GFCI 21

Milano, 20 Marzo 2017

“Se il mondo sapesse di Milano, Milano sarebbe in cima al mondo”. E’ questo il messaggio della City di Londra, che Lunedi 27 Marzo lancerà a Milano il GFCI 21.

Il Global Financial Centres Index è pubblicato dal think tank della City Z/Yen a far data da Marzo 2007, a seguito di una ricerca sulla competitività delle piazze finanziarie internazionali. L’obiettivo del GFCI è esaminare i maggiori centri finanziari globali per rilevare eventuali variazioni di priorità e preoccupazioni dell’industria finanziaria in periodi di instabilità economica.

Il GFCI usa due fonti separate di dati, i fattori strumentali e il fattore reputazione, come risulta da un questionario internazionale.

Milano già oggi eccelle sui fattori strumentali. L’assessore all’Economia della Regione Lombardia, Massimo Garavaglia, afferma: “Dopo le riforme intraprese da parlamento e governo su input del Comitato Select Milano, Milano è oggi una delle piazze finanziarie europee più competitive: il decreto Pagano sull’attrazione dei cervelli, la flat tax, la cooperative compliance, il tutor amministrativo, il patent box, l’arbitro per la conciliazione finanziaria istituito presso la Consob e il protocollo arbitrale tra Select Milano e la Corte Arbitrale Europea, rendono il capoluogo lombardo estremamente attraente per gli investitori internazionali”. Come anche il DDL Bernardo per attribuire all’area metropolitana una larga autonomia amministrativa, facendone una città a statuto speciale.

Milano deve però migliorare sul fattore reputazione. Al momento, la mancanza di una struttura dedicata al marketing metropolitano, non consente ai mercati di scontare appieno l’eccellenza della città. “Per questo – spiega Bepi Pezzulli, Presidente di Select Milanoè ora necessario attivare Finlombarda. La finanziaria regionale possiede le competenze e gli strumenti per aggregare i processi relativi alla Brexit sul territorio e comunicare con i mercati in una serie di roadshows a Londra e New York”.

A testimonianza dell’efficacia della strategia Brexit italiana, per la prima volta, un evento di finanza internazionale sceglie Milano. Al lancio del GFCI 21, il primo dopo la Brexit e l’elezione di Trump, Lunedi 27 Marzo, presso il belvedere del Palazzo Regione parteciperanno il Vice Ministro all’economia e alle finanze, Luigi Casero; il Presidente della Commissione Finanze della Camera dei Deputati, Maurizio Bernardo; il  Presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni; l’assessore all’economia, Massimo Garavaglia; i deputati Alessandro Pagano (Lega) e Gregorio Gitti (Pd); il Presidente di Sea, Pietro Modiano; il Presidente di Select Milano, Bepi Pezzulli; e l’Alderman della City di Londra Michael Mainelli.

Verrà presentato un report tecnico da Donato Iacovone, Mediterranean Regional Managing Partner, EY, intitolato “Milan, the new financial centre”.

Per informazioni:

Fabrizio Valenti 335 529 7492

Ugo Poletti 338 503 4629


 

PROGRAMMA

 

SALUTO DI BENVENUTO

ROBERTO MARONI, Presidente Regione Lombardia

PRESIEDE I LAVORI

MASSIMO GARAVAGLIA, Assessore all’Economia Regione Lombardia


PANEL (in inglese)

BEPI PEZZULLI, Presidente Comitato Select Milano

“Introduzione dei lavori”

MARK YEANDLE, Associate Director Z/Yen Group Limited

“Presentazione GFCI 21”

MICHAEL MAINELLI, Alderman City of London

“Rapporti tra Milano e City of London”

DONATO IACOVONE, Mediterranean Regional Managing Partner, EY

“Milan, the new financial centre”

 

MODERATORE

UGO POLETTI, Policy Director di Select Milano


TAVOLA ROTONDA (in italiano)

MASSIMO GARAVAGLIA, Assessore all’Economia Regione Lombardia

“Il Ruolo della Regione Lombardia nel post Brexit”

MAURIZIO BERNARDOPresidente Commissione Finanze Camera dei Deputati

“Milano battistrada del sistema Paese”

ALESSANDRO PAGANO, Deputato

“Un primo bilancio sul rientro dei cervelli in Italia”

GREGORIO GITTI, Deputato.

“GEIE per l’Euro Distretto di Milano”

RUGGERO RUBINO-SAMMARTANO, CdA Corte Arbitrale Europea

“Vantaggi competitivi della Corte Arbitrale Eu”

PIETRO MODIANO, Presidente SEA.

“Il punto sulle infrastrutture di Milano”

 

MODERATORE

ROMEO BATTIGAGLIA, Partner Simmons & Simmons


CONCLUSIONE DEI LAVORI

LUIGI CASERO, Vice Ministro Economia e Finanze


MEDIA PARTNER 

Milano Finanza