L’agenzia del meteo in Italia aumenta la capacità di prevedere disastri, salvare vite umane e neutralizzare il rischio economico.

“Lo spostamento dell’agenzia del meteo da Reading in Uk alla sede di Bologna del Cineca é un segnale straordinario per l’Italia”. Così, Maurizio Aiello, il rappresentante italiano alla Ue per la cyber security, ha commentato la decisione di trasferire l’Ecmwf (European Center Medium Weather Forecast) in Italia. “Brexit apre nuovi scenari e possibilitá che dobbiamo essere pronti a cogliere, come é successo appunto per il centro europeo per le previsioni metereologiche a medio termine” ha aggiunto Bepi Pezzulli, Presidente di Select Milano, il comitato per Milano capitale finanziaria europea.

L’agenzia del meteo é una organizzazione intergovernativa sostenuta da 20 stati membri europei, e 14 stati cooperativi. La sua funzione principale é quella di studiare e risolvere un modello meteorologico, ovvero un sistema di equazioni (si tratta di 5 equazioni differenziali alle derivate parziali non lineari) in grado di prendere alcuni parametri costituenti dell’atmosfera (aria, vapor acqueo, aerosol atmosferico) e lo stato del sole per predire l’evoluzione del clima. I principali competitor di Ecmwf sono il suo equivalente americano Gfs e quello canadese Gem.

L’importanza di avere previsioni accurate su scala piú ampia possibile e con la massima tempestivitá è evidente: da una parte la capacitá di prevedere fenomeni con anche 15 giorni di anticipo in maniera affidabile consente di pianificare con anticipo vacanze, spostamenti, impegni, lavori pubblici, interventi sul territorio. Ma questo è solo metà del beneficio. “L’aspetto piú rilevante – spiega Pezzulli – è la capacità di gestire fenomeni anomali che possono portare a catastrofi idrogeologiche di cui purtroppo le cronache del nostro paese sono piene”. E’ presumibile che la ricerca dell’agenzia del meteo provenga in futuro il ripetersi delle cronache recenti di Genova e delle alluvioni multiple che il capoluogo ligure ha dovuto subire a causa delle tristemente note “bombe d’acqua”, caratterizzate da ingenti quantitá di fluido sversato in pochissimo tempo.

Ma il Ecmwf ha anche rilevanti implicazioni economiche. La Commissione europea finanzia iniziative di ricerca applicata per la protezione da eventi catastrofici, tramite il progetto Horizon 2020, nel programma di lavoro societá sicure, perché una efficace prevenzione consente ingenti risparmi in termini di vite umane e danni economici.

I modelli predittivi a medio termine non hanno solo applicazioni metereologiche, ma industriali. Le previsioni di Ecmwf vengono fatte da un team di scienziati che raffinano continuamente il modello in uso, inseriscono i dati a loro disposizione all’interno dei supercalcolatori a disposizione, da cui ricevono una risposta con cui è possibile formulare una previsione numerica: la strumentazione metereologica fornisce  dati, i supercomputer risolvono in maniera numerica le equazioni che descrivono il moto dell’atmosfera, cercando di ridurre al minimo gli errori di arrotondamento che inevitabilmente si propagano durante il processo di risoluzione, limitando la scala temporale di previsione appunto, ai 15 giorni attuali. Questa ricerca scientifica sbarca in Italia e con essa supercomputing ed alta tecnologia. L’agenzia del meteo in Italia salva vite umane e risparmia denaro pubblico.